Fleur Indi di “16 Anni Incinta”: “Jamal mi ha fatto scoprire me stessa”




Dopo Marta e Sara, oggi è il turno della storia di Fleur Indi, una delle ragazze della prima stagione di “16 Anni Incinta – Italia”. Le sono particolarmente affezionata perché il suo piccolo Jamal ha solo due giorni di differenza con Paola e questo me l’ha fatta sentire sempre vicina. Finite le riprese, la vita le ha riservato alcune brutte sorprese, ma questa ragazza – nonostante abbia poco più di 20 anni – ha una forza straordinaria e anche io – che di anni ne ho quasi 35  – dovrei imparare da lei. Ecco cosa ha raccontato.

Continua a leggere…

Elisa Liberatori Finocchiaro: “Il cesareo può essere anche bello, come il mio”




Oggi un’intervista che avevo voglia di fare da tempo e il destino ci ha messo lo zampino. Elisa Liberatori Finocchiaro è una blogger che ha scritto un articolo molto interessante sul cesareo e sul fatto che spesso il mondo della maternità – in questo caso il parto – sia disseminato di ideologie. Io di cesarei ne ho avuti due e devo dire che concordo in pieno con ciò che ha scritto. Ecco quindi cosa ha raccontato a post-partum.it. Continua a leggere…

Valeria mamma di 3 gemelli: “La vera sfida? Avere attenzione per tutti”




Ci sono storie straordinarie che ti stanno proprio vicino, ad un palmo di naso. Questo è il caso di Valeria, ricercatrice di economia all’Università Milano-Bicocca, mamma di 3 gemelli che già solo per questo meriterebbe un premio. I bimbi sono compagni di asilo di Paola e quando l’ho vista così serena con una prole davvero numerosa, non mi sono fatta scappare l’occasione. Come si fa ad essere mamma di tre bambini che hanno la stessa età? Come si organizza il tempo? Come si fa a lavorare e dedicarsi alla famiglia almeno all’inizio così impegnativa? Ecco allora quello che ha raccontato.  Continua a leggere…

Alessia di Mammaguru: “Lo Yoga fondamentale per aiutare le mamme”

mammaguru




Ho conosciuto Alex al Mammacheblog autunnale: entrambe eravamo in finale con i nostri progetti per l’1,2,3…PITCH. Lei ha un bellissimo sito che si chiama Mammaguru, dove si occupa di yoga e non solo. Dopo l’intervista a Fabrizio e Stefania sull’importanza di praticare anche in gravidanza, vi lascio alle parole di questa madre a cui dovrei effettivamente come rilassarmi (cosa che per chi ha figli è estremamente difficile, no?).

Continua a leggere…

Sara Venneri: “Bisogna ridare alle mamme la consapevolezza di saper partorire”

sara Venneri consapevolezza parto




Ho conosciuto Sara Venneri attraverso un suo post davvero molto importante, che è stato condiviso e commentato da tantissimi utenti del web. L’ho contattata e lei mi ha concesso questa bellissima intervista, che trovo ricca di informazioni e spunti. Ecco come si descrive: “34 anni, mamma di tre, dirigente di un poliambulatorio privato accreditato a Milano, che tra le altre cose si occupa di gravidanza, seguendo la donna durante l’intero percorso nascita, dando alle donne la possibilità, con il servizio sanitario, di essere seguite mediante un modello di assistenza di coopresenza medico/ostetrica…e Doula, sempre“. Vi lascio alle sue parole che spero possano dare origine ad un dibattito importante: perché la gravidanza e il parto devono ritornare in mano alle donne, almeno secondo me. 

Continua a leggere…

Un papà e la depressione post partum: “Abbiamo battuto il mostro, ma quanta paura”

andrea-luigi

Oggi una bellissima testimonianza di un papà, Andrea Luigi, che racconta come ha vissuto la depressione post partum della moglie. Questo per ricordare quanto sia fondamentale il ruolo del marito e del compagno nella creazione della famiglia. Vi lascio alle sue parole, buona lettura. Continua a leggere…

Francesca: “Io mamma nonostante la sclerosi multipla”

diventare mamma sclerosi multipla




Oggi voglio raccontarvi una storia che mi sta molto a cuore, così come voglio bene alla persona che state per scoprire. Lei è Francesca, più che una compagna di scuola. E’ stata la mia compagna di banco, una confidente, un’amica preziosa con la quale si condivide un pezzo di vita. Poi le nostre strade si sono separate, per molto tempo l’ho persa di vista e speravo che stesse ovviamente bene. Qualche anno fa sono venuta a sapere che purtroppo ha ricevuto una diagnosi pesante, una di quelle che per tutti – ma non per lei potete starne certi – è un cambiamento molto più che radicale. Ci siamo rincontrate su Facebook e recentemente siamo uscite per un caffé. E’ una donna straordinaria, ha una forza incredibile. Ha accettato di raccontare la sua storia, che voglio condividere con voi.

Continua a leggere…

Sara Geminiani, 16 anni incinta Italia: “Grazie alla mia famiglia non ho mai mollato”

sara-geminiani-16-anni-incinta-fb

Sara Geminiani è una delle ragazze che ha partecipato alla prima edizione di “16 anni incinta – Italia” e io – anche se lei non lo sa – le sono particolarmente legata perché la sua prima figlia Sofia è nata a soli 5 giorni di distanza da Paola. Lei e il  fidanzato Alex di poco più grande hanno da poco avuto la seconda figlia, Aurora, e sono l’esempio che i figli possono essere la spinta per dare il meglio di sé nella vita, anche quando si è molto giovani. Perché come ha detto Marta, un’altra ragazza delle serie, “I bambini sono la scelta giusta”. Ecco quello che mi ha raccontato e grazie per il coraggio di aver condiviso con me e con i telespettatori la sua storia.

Continua a leggere…

Erika Zerbini e il coraggio di parlare del lutto perinatale

erika-zerbini

Erika Zerbini è una delle donne più forti che conosca (anche se solo virtualmente). Mi ha spesso sostenuto durante questo percorso di divulgazione della depressione post partum – parlando benissimo anche del mio libro “Out of the blue” – io non posso fare altro che ricambiarla. Perché lei si batte da tempo per far conoscere un argomento tabù, che nella maternità non deve nemmeno essere nominato: il lutto perinatale. Purtroppo – esattamente come accade con la depressione post partum – se si viene colpiti da questo tipo di dolore bisogna fare finta di niente. Andare avanti. Abbozzare magari un mezzo sorriso quando ti dicono “beh, ma puoi farne un altro”, oppure “andrà meglio la prossima volta”, come se quelli che si hanno avuto in pancia fossero solo dei grumi di cellule e non individui già formati. Io non ci sono mai passata e non trovo magari bene le parole, per cui lascio a lei il racconto della sua storia (in fondo troverete l’indirizzo del suo libro e i libri di cui è autrice).  Continua a leggere…

Depressione post partum: “Alle mamme dico non odiatevi. La vostra fragilità vi renderà migliori”

2014-07-21 13.37.35

Una bellissima testimonianza che è stata condivisa anche con Deborah Papisca. Grazie Linda per ricordarci che dalla depressione post partum si può uscire e che forse saremo sempre un po’ mamme “zoppe”, ma che dalla nostra esperienza può nascere qualcosa di potente: la consapevolezza. E questa consapevolezza possiamo portarla in giro, indossarla, sbatterla in faccia a chiunque ci ha detto che ci piangevamo solo addosso.  Continua a leggere…